Come organizzare il trasloco perfetto: consigli pratici

Trasloco

Affrontare un trasloco non è mai un’esperienza semplice soprattutto per chi non lo ha mai fatto prima e si trova a dover fare i conti con una montagna di oggetti, mobili e complementi d’arredo da dover spostare da una casa all’altra. Proprio per queste ragioni molto spesso questa esperienza può spaventare e può far desistere i meno temerari.

Non bisogna però avere paura perché ci sono alcune regole d’oro che bisogna seguire scrupolosamente per poter organizzare un trasloco in modo semplice e veloce. La prima cosa che bisogna fare prima di procedere con il trasloco è scegliere la modalità che può essere quella di affidarsi ad una ditta specifica oppure procedere da soli.

In quest’ultima circostanza è bene tenere presente che, anche se si tratta di una soluzione senza dubbio più economica, chi è alle prime armi potrebbe trovare delle grandi difficoltà soprattutto nel trasporto dei mobili. Affidarsi invece ad una ditta di traslochi esperta potrebbe facilitare sensibilmente il lavoro ma è una scelta sicuramente più dispendiosa. Per approfondire, su Roma, visitare il sito Traslocase.

Dopo aver scelto la ditta di traslochi più adatta alle proprie esigenze è necessario procurarsi tutto il materiale necessario per procedere con gli imballaggi. In questo modo non si rischierà di creare disorganizzazione e si potranno riporre gli oggetti con molta più rapidità.

Pertanto è opportuno procurarsi innanzitutto degli scatoloni di varie dimensioni all’interno dei quali riporre ogni genere di utensili, soprammobili ed accessori. In questi casi è consigliabile acquistare degli scatoloni nuovi in quanto quelli già usati potrebbero rompersi in poco tempo.

Un altro elemento indispensabile per fare un trasloco è sicuramente del nastro adesivo ben resistente il quale servirà per chiudere con cura i pacchi ed evitare che possa cadere qualcosa dall’interno.

In ultimo non possono mancare anche un paio di pennarelli colorati con i quali scrivere sugli scatoloni il contenuto oppure l’ambiente nel quale dovranno essere riposti. In caso di oggetti molto fragili e delicati che potrebbero rompersi con facilità è poi opportuno proteggerli munendosi di alcuni rotoli di plastica con bolle.

Un trasloco richiede sempre un dispendio di tempo ed energie piuttosto importanti, qualsiasi siano le dimensioni e la quantità degli oggetti da trasportare. Per tale ragione bisogna giocare d’anticipo cercando di sbrigarsi nel minor tempo possibile.

Ad esempio è possibile cominciare a impacchettare e a riporre le cose non immediatamente utili che dunque non serviranno prima del trasloco. Un altro consiglio fondamentale è quello di fare una lista di tutto ciò che bisogna fare in modo tale da non dimenticarsi e tralasciare nulla.

Utilizzando dunque una penna e un pezzo di carta è possibile tenere sotto controllo la situazione del trasloco e spuntare di volta in volta tutto quello che è già stato fatto.

Infine è necessario tenere a mente che organizzare un trasloco può risultare davvero molto faticoso ed impegnativo: per tale ragione bisogna cercare di riposare il più possibile (evitando di fare tardi la sera) in modo tale da essere al massimo della forma per affrontare al meglio la mole di lavoro.